blog

Cheers, Trevis Il mio libro, Chef interrotto, è disponibile su Amazon

Cheers, Trevis Il mio libro, Chef interrotto, è disponibile su Amazon

Di Brian P. Dunleavy, 26 aprile 2021

20 anni di convivenza con la SM, inediti

Di Trevis Gleason, 23 aprile 2021

Il farmaco Ponvory per la sclerosi multipla recentemente approvato riduce l’affaticamento, studi dimostrano

Ponvory riduce anche le ricadute e le nuove lesioni nelle persone con forme recidivanti di SM.

Di Brian P. Dunleavy, 21 aprile 2021

Con la SM, l’isolamento sociale era la mia norma prima della pandemia di COVID-19

Di Mona Sen, 21 aprile 2021

In che modo il tuffo e il riemergere di Gannet mi ricordano la vita con la SM

Di Trevis Gleason, 15 aprile 2021

Telemedicina per la cura della SM: due pollici in su

I pazienti con SM e gli operatori sanitari affermano che vorrebbero mantenere le visite virtuali come opzione in futuro, anche dopo che la pandemia si sarà placata. . .

Di Don Rauf, 13 aprile 2021

Come il mio dialogo interiore mi protegge fisicamente ed emotivamente

Di Mona Sen, 9 aprile 2021

Come imposto uno spazio di lavoro a casa pensando alla SM

Di Trevis Gleason, 9 aprile 2021

L’importanza di curare i muscoli quando si ha la SM

Di Trevis Gleason, 1 aprile 2021

Come possiamo descrivere la sclerosi multipla in 10 parole?

Di Trevis Gleason, 29 marzo 2021 “

È ora di resuscitare un saluto vecchio stile. iStock

Lo ammetto: sono un abbraccio.

Saluto le donne che conosco bene con baci sulla guancia, e per quelle con cui sono più vicino, i baci casti sulle labbra non sono insoliti. Gli amici maschi si abbracciano e i conoscenti stretti si stringono la mano che si trasformano in abbracci con un braccio solo mentre ci stringiamo ancora la mano.

Papà mi ha insegnato il valore di una stretta di mano decisa (ma non prepotente) e di uno sguardo negli occhi quando incontro qualcuno di nuovo.

Poiché ci sforziamo tutti di mantenerci in buona salute ed evitare di diffondere il virus COVID-19, tali cordialità vengono sospese nei contesti sociali.

E allora cosa fare?

Alternative di stretta di mano che non sembrano abbastanza giuste

Il tocco della mano da palmo a palmo è eliminato e questo porta fuori dal gioco i cinque alti, i cinque bassi e qualsiasi altro multiplo di cinque. C’è il bernoccolo, che sembra un po ‘più campo da golf che sala riunioni. C’è anche la “stretta di mano dello chef” di toccare i gomiti, ma se tutti tossiamo e starnutiamo nelle nostre maniche, non sono così sicuro che questa sia igienica come pensiamo.

Qualcuno ha menzionato il picchiettare le scarpe come un saluto professionale, ma con i consigli sui limiti di prossimità di un metro o due di distanza tra le persone, penso che sembreremmo tutti dannatamente stupidi nel tentativo di toccare le scarpe e tenere i nostri volti così distanti. Con la mia sclerosi multipla (SM), infatti, sono assolutamente sicuro che finirei per terra se tentassi questo saluto ginnico.

Potremmo tutti adottare l’abitudine asiatica di inchinarci mentre ci salutiamo, ma ammettiamolo: se non è nella vostra cultura, non si sente né sembra nemmeno vicino a destra.

Quando Leo Varadkar, un taoiseach dell’Irlanda, ha incontrato di recente il presidente Donald Trump, si sono scambiati il ​​saluto senza contatto di Anjali mudra, di solito indiano, che molti riconosceranno dallo yoga. Potrebbe non sembrare appropriato per un primo ministro irlandese, ma l’uomo è per metà indiano di nascita, quindi gli daremo un permesso.

Fa l’occhiolino, ma ammettiamolo, ci troveremmo tutti un po ‘più inquietanti del previsto se andassimo in giro facendo l’occhiolino in una stanza piena di persone che conosciamo.

La mia soluzione: un suggerimento

Personalmente, sto continuando a utilizzare il vero e provato: una punta del tappo.

Quando ero un giovane nella Guardia Costiera, stavo camminando accanto a un membro dello staff arruolato molto anziano quando incontrammo un’adorabile donna civile lungo il nostro cammino. Il comandante salutò la donna e le augurò una buona giornata mentre passavamo.

Chiedendomi se la donna fosse un funzionario di alto rango, ho chiesto dopo l’azione. Mi è stato detto che, poiché non era appropriato per noi dare la mancia a una signora dei nostri berretti dell’uniforme, un saluto era appropriato. Essendo un debole per i vecchi pezzi più fini della tradizione, ho nascosto quel piccolo frammento per il futuro.

Ora, poiché non sono più in uniforme e vivo in una terra di berretti piatti di stoffa e copricapi di tweed, sono tornato a una piccola punta del berretto come saluto. Non solo rimanda a un’età diversa, ma evita anche il contatto con le mani in questo periodo di maggiore igiene. Mi viene sempre un sorriso quando passo o passo in bicicletta davanti ai visitatori in tournée nella nostra piccola città, ed è sempre bello suscitare un sorriso.

Questo non è un “Ho appena colpito un homer di tre run e sto facendo una chiamata alla ribalta per i tifosi di baseball” che fa il bagno al mio cappello. Solo un piccolo suggerimento dall’angolo della tesa in un rispettoso saluto.

Quando sono dentro (un gentiluomo si toglie sempre la copertura quando entra in un edificio), un cenno con un rapido tocco delle nocche alla tempia in una sorta di saluto amichevole fa il trucco.

Alcune altre opzioni sicure: un sorriso o un cenno del capo

Certo, un ribaltamento del tappo potrebbe non funzionare per tutte le persone e non funziona nemmeno per me in ogni situazione. È un inizio, tuttavia, e dobbiamo iniziare tutti a pensare a piccoli modi per evitare la diffusione di questo virus.

Se tutto questo ti fallisce, un sorriso funzionerà sempre. Un sorriso, un cenno del capo, forse uno o due momenti in più di contatto visivo. Solo qualcosa per far sapere alle persone che anche in questo momento difficile, ci riconosciamo a vicenda e sono apprezzati.

Quindi un suggerimento a tutti coloro che stanno facendo la loro parte. Torneremo agli abbracci quando tornerà la normalità.

Auguro a te e alla tua famiglia il meglio della salute.

Saluti,

Trevis

Il mio libro, Chef interrotto, è disponibile su Amazon. Seguimi sulla pagina Facebook di Life With MS e su Twitter e leggi di più su Life With MS Sclerosi multipla.

Importante: le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell’autore e non di Everyday Health.

Iscriviti alla nostra newsletter sulla sclerosi multipla!

L’ultima novità nella sclerosi multipla

Lo studio del farmaco sperimentale per la SM Evobrutinib ha dato risultati incoraggianti

Evobrutinib è il primo nella classe di farmaci inibitori della BTK da valutare per il trattamento della SM.

Di Brian P. Dunleavy, 26 aprile 2021

20 anni di convivenza con la SM, inediti

Di Trevis Gleason, 23 aprile 2021

Il farmaco Ponvory per la sclerosi multipla recentemente approvato riduce l’affaticamento, studi dimostrano

Ponvory riduce anche le ricadute e le nuove lesioni nelle persone con forme recidivanti di SM.

Di Brian P. Dunleavy, 21 aprile 2021

Con la SM, l’isolamento sociale era la mia norma prima della pandemia di COVID-19

Di Mona Sen, 21 aprile 2021

In che modo il tuffo e il riemergere di Gannet mi ricordano la vita con la SM

Di Trevis Gleason, 15 aprile 2021

Telemedicina per la cura della SM: due pollici in su

I pazienti con SM e gli operatori sanitari affermano che vorrebbero mantenere le visite virtuali come opzione in futuro, anche dopo che la pandemia si sarà placata. . .

Di Don Rauf, 13 aprile 2021

Come il mio dialogo interiore mi protegge fisicamente ed emotivamente

Di Mona Sen, 9 aprile 2021

Come imposto uno spazio di lavoro a casa pensando alla SM

Di Trevis Gleason, 9 aprile 2021

L’importanza di curare i muscoli quando si ha la SM

Di Trevis Gleason, 1 aprile 2021

Come possiamo descrivere la sclerosi multipla in 10 parole?

Di Trevis Gleason, 29 marzo 2021 “

Durante la calma tra due temporali invernali, Trevis rievoca ricordi felici.

Non capita spesso di pensare alle celebrità di Hollywood. Ancora meno sono le volte che lo faccio nelle prime ore del mattino, per lo più nudo, mentre mi trovo sulla porta fredda e buia del nostro giardino sul retro.

Ma è stato così negli ultimi giorni.

Il nostro cane più anziano, Sadie, e io condividiamo il bisogno di più di una pipì notturna, quindi eccoci lì: lei, annusando nel prato per un posto dove accovacciarsi, e io, in boxer e mezzo addormentato, ad ascoltare la calma tra due tempeste invernali.

Non è insolito, a seconda del vento e della marea, sentire i pescherecci locali al molo mentre gli equipaggi sono pronti per una giornata alle reti. Il rombo profondo e sputacchiante nell’oscurità altrimenti immobile mi riporta ai miei giorni di bordo con la Guardia Costiera degli Stati Uniti.

È uno dei tanti motivi per cui amo vivere vicino al mare.

Un suono nella notte ricorda le occasioni felici

Con questa marea di punta, tuttavia, non furono le barche in uscita dal porto a rompere il silenzio della notte, ma un aereo di linea su un volo dagli occhi rossi dall’America, rompendo la sua quota di crociera per atterrare a oltre 300 chilometri di distanza a Dublino.

Ricordo profondamente l’emozione di quei voli dagli Stati Uniti all’Irlanda. Spinti in aria da forti venti, sembravano invariabilmente arrivare nello spazio aereo irlandese un’ora o più prima del previsto. L’eccitazione di una vacanza sulla zolla, l’odore della pioggia e dei fuochi del tappeto erboso e l’anticipazione di una pinta e un po ‘di divertimento, combinati con la velocità del viaggio indotta dalla corrente del getto, renderebbero il sonno quasi impossibile.

Quando ho sentito i motori dell’aereo cambiare tono in discesa quella notte, ho sorriso per la gioia che doveva aver avvolto la cabina passeggeri in quel preciso momento.

È quello che mi ha fatto venire in mente l’attrice Selma Blair quando Sadie ha finalmente trovato il suo posto.

Un sentimento familiare per le persone nella comunità SM

La signora Blair aveva recentemente scritto un post sul suo account Instagram dal buio della notte, che mi aveva più che toccato il cuore. Piuttosto, le sue parole hanno preso piede e mi hanno fatto riflettere.

Ha scritto di, e da, un luogo che sarà fin troppo familiare a molti di noi nella comunità della sclerosi multipla. Ha espresso dolore e paura. Ha condiviso pensieri di miseria e difficoltà. Ha scritto “Sono fortunata su un milione di punti” e “Non sto morendo più di chiunque altro. “

In un momento di pura apertura, ha scritto: “Questo sono solo io per te. Nelle prime ore del mattino. Perché [sic] non so cos’altro fare e desidero tanto fare di meglio. “

L’oscurità della notte può essere travolgente

Oh, come conosco il posto da cui Blair ha scritto. In quei momenti freddi e tranquilli tra la veglia e il sonno, quando sono solo con nient’altro che i miei pensieri, sono più assalito da una coltre di depressione malvagia e soffocante che può sembrare infinitamente oscura.

Ma poi, come tutti speriamo che accada, la luminosità è entrata in gioco quando la signora Blair ha scritto: “Possa il rivestimento d’argento circondarci tutti. E guidaci fuori dal più oscuro. “

Trovare gioia nei rivestimenti d’argento della vita

La signorina Sadie finì il suo piddle e mi sorpassò mentre stavo, immobile sulla soglia, ad ascoltare l’aereo di linea mentre la distanza e l’atmosfera ne attenuavano il suono.

La felicità, decisi, era il rivestimento d’argento di cui avevo bisogno per circondarmi.

Sapevo che lo stesso tipo di felicità avrebbe agitato i passeggeri quando il loro aereo mi sorpassò quella notte, sul punto di atterrare in un posto bellissimo, in un momento bellissimo. È una felicità che conoscevo perché l’avevo sperimentata io stesso, più di una volta.

È il tipo di felicità che può permeare le notti più cupe e guidare molti di noi fuori dall’oscurità quando viene chiamata.

Qui sta per trovare la tua felicità.

Auguro a te e alla tua famiglia il meglio della salute.

Saluti,

Trevis

Il mio libro, Chef interrotto, è disponibile su Amazon. Seguimi sulla pagina Facebook di Life With MS e su Twitter e leggi di più su Life With MS Sclerosi multipla.

Importante: le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell’autore e non di Everyday Health.

Iscriviti alla nostra newsletter sulla sclerosi multipla!

L’ultima novità nella sclerosi multipla

MS non mi deruberà di tutti i piaceri della vita

Di Trevis Gleason, 29 aprile 2021

Lo studio del farmaco sperimentale per la SM Evobrutinib ha dato risultati incoraggianti

Evobrutinib è il primo nella classe di farmaci inibitori della BTK da valutare per il trattamento della SM.

Di Brian P. Dunleavy, 26 aprile 2021

20 anni di convivenza con la SM, inediti

Di Trevis Gleason, 23 aprile 2021

Il farmaco Ponvory per la sclerosi multipla recentemente approvato riduce l’affaticamento, studi dimostrano

Ponvory riduce anche le ricadute e le nuove lesioni nelle persone con forme recidivanti di SM.

Di Brian P. Dunleavy, 21 aprile 2021

Con la SM, l’isolamento sociale era la mia norma prima della pandemia di COVID-19

Di Mona Sen, 21 aprile 2021

In che modo il tuffo e il riemergere di Gannet mi ricordano la vita con la SM

Di Trevis Gleason, 15 aprile 2021

Telemedicina per la cura della SM: due pollici in su

I pazienti con SM e gli operatori sanitari affermano che vorrebbero mantenere le visite virtuali come opzione in futuro, anche dopo che la pandemia si sarà placata. . .

Di Don Rauf, 13 aprile 2021

Come il mio dialogo interiore mi protegge fisicamente ed emotivamente

Di Mona Sen, 9 aprile 2021

Come imposto uno spazio di lavoro a casa pensando alla SM

Di Trevis Gleason, 9 aprile 2021

L’importanza di curare i muscoli quando si ha la SM

Di Trevis Gleason, 1 aprile 2021 “

Avere un obiettivo su cui concentrarsi può aiutare a dare uno scopo alla vita. iStock

È stato spesso detto che le persone lavorano per qualcosa di più di un semplice stipendio. E mentre abbiamo bisogno di guadagnarci da vivere, quello che facciamo, per chi lavoriamo e il modo in cui svolgiamo le nostre attività quotidiane va oltre il semplice guadagno di denaro. Molte persone trovano nel loro lavoro uno scopo che va oltre la remunerazione.

È per questo che sono solita dire: “Facciamo quello che facciamo fino a quando non possiamo farlo, poi troviamo qualcos’altro. “Ma scoprire che qualcos’altro può essere difficile se il cambiamento ci viene imposto dalla sclerosi multipla (SM).

Un nuovo problema di salute mi ha portato nel limbo

In arrivo per il 19 ° anniversario della mia diagnosi di SM questa primavera, forse ho dato per scontato il fatto di essere stato in grado di capire quel “qualcos’altro” la maggior parte del tempo. Un nuovo sistema di controllo della salute, tuttavia, mi ha riportato indietro e sto lottando.

Senza entrare troppo nei dettagli, sto combattendo un’infezione in corso che richiederà alcune ore di intervento chirurgico per essere corretta. Sebbene ritenuto “urgente-elettivo” dal sistema sanitario, è ancora un intervento chirurgico elettivo. Unisci questo al fatto che il medico che eseguirà l’operazione è molto stimato (quindi molto ricercato), e sono lasciato a un intenso ciclo di antibiotici mentre aspetto il mio appuntamento.

I farmaci servono solo a tenere il passo con l’infezione e li prendo da più di un mese (più il mese di corsi intermittenti mentre combattevamo l’infezione prima di conoscerne la causa). Quindi puoi immaginare che per la maggior parte del tempo sono piuttosto fatiscente. Oh, e aggiungilo sopra, sai, problemi regolari di SM …

Mi manca essere in grado di fare anche piccole cose

Per favore, non prenderlo come un post “povero me”.

Mi sono appena reso conto che essendo più lento di quanto sono abituato, incapace di uscire di casa senza che qualcuno venga a prendermi, più stanco del solito e un po ‘pazzo a volte a causa della febbre da sfondamento occasionale, io’ ‘ Non sono stato in grado di fare nemmeno le piccole cose che mi danno un senso di slim4vit farmacia prezzo scopo e appagamento in questa vita con SM.

Suppongo che la cosa importante da ricordare sia che questo è temporaneo. Non temporaneo come vorrei, visto che è un altro mese di attesa per il mio consulto preschirurgico (le dita sono incrociate per una cancellazione nel suo diario degli appuntamenti!), Ma temporaneo lo stesso.

Inoltre, nel mio desiderio di tornare a quelle che erano le mie capacità prima, dovrei sapere dai miei quasi due decenni di convivenza con la SM che le cose non tornano sempre alla linea di base. Anche se il mio stato attuale potrebbe non essere la mia nuova normalità, ciò che sarà normale dopo il recupero potrebbe non essere quello che era normale a novembre, quando tutto è iniziato.

È molto a cui pensare quando la mia abilità mentale viene indebolita da un gancio sinistro in cima alla costante raffica di colpi destri di MS.

Il mio scopo per ora è rimanere il più sano possibile

In questo caso, mi sono reso conto che il mio scopo in questo momento è quello di rimanere il più sano possibile in modo che i professionisti possano fare il loro lavoro una volta programmata la procedura.